venerdì 23 ottobre 2009

E' tempo di cappello - Introduzione -


Qualche giorno fa mi e' stato chiesto di scrivere un articolo sul pensiero creativo del bambino...
Inizio a pensare a come impostare l'articolo, a chi e' rivolto e mentre penso a questo mi viene in mente Edward De Bono ed il suo metodo dei sei cappelli per pensare...

Difficilmente applicabile al pensiero del bambino ma molto utile per gli adulti...ed allora.....
perche' non creare anche "E' tempo di cappelli" ...? ;-)

Edward De Bono e' uno dei piu' importanti studiosi del pensiero creativo, e' il creatore del termine "pensiero laterale".

Il metodo dei sei cappelli per pensare consiste nell'immaginare di indossare, di volta in volta,sei cappelli, ognuno dei quali ha un colore diverso ed un diverso scopo.

In questo modo
- si definisce la parte da recitare prendendo una strada di pensiero diversa dal solito senza che il nostro Io si senta in pericolo per questo motivo,
- si dirige l'attenzione verso un'unico punto,
- si cambia atteggiamento.

"La maggiore difficoltà che si incontra nel pensare è la confusione. Cerchiamo di fare troppe cose alla volta. Emozioni, informazioni, logica, aspettative e creatività si affollano in noi. È come fare il giocoliere con troppe palle."
(E.De Bono)

"Il sistema dei sei cappelli è progettato per far passare il pensiero dal normale metodo dialettico al metodo di mappatura. Il pensiero diventa così un processo a due fasi. La prima fase è l'esecuzione della mappa. la seconda è la scelta del percorso sulla mappa. Se la mappa è fatta bene, il percorso migliore risulterà spesso di immediata evidenza.
" (E.De Bono)


per oggi mi fermo qui, al prossimo tempo di cappello,

bb

2 commenti:

  1. un abbraccio affettuoso, è sempre piacevole stare su queste pagine

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails