sabato 30 gennaio 2010

HDM1 o ADHD ?

Protagonisti: W. (8 anni); R (7 anni) e ....B.B.
Luogo: la mia stanza di psicomotricita'

Premessa:
ADHD
DEFINIZIONE DA MANUALE:  Il Disturbo da Deficit Attentivo con Iperattività (ADHD, acronimo per l’inglese Attention Deficit Hyperactivity Disorder) è un disordine dello sviluppo neuropsichico del bambino e dell’adolescente, caratterizzato, secondo i criteri del Diagnostic and Statistical Manual Of Mental Disorders (DSM-III; DSM-IIIR; DSM-IV), da inattenzione e impulsività/iperattività. Nello specifico, il DSM-IV distingue tre forme cliniche: inattentiva, iperattiva, combinata.

HDM1: Standard di connessione digitale ad alta definizione...

Ed ora posso iniziare a raccontarvi:

W. Entra nella mia stanza e si rivolge senza tante presentazioni a R. che e' di fianco a me con una domanda:

"...anche tu hai l' HDM1 ?"

..............?...........

Il bambino accanto a me non puo' rispondere e mi faccio io da portavoce ...ma la domanda non mi e' per nulla chiara...chiedo dunque di spiegarmi...

B.B.: "Cos'e' l' HDM1? "..... intanto penso a quale strano gioco della play station possa essere... (illusa...)

W.: "Ma come non lo sai? L' HDM1  E' una malattia."

B.B. : .............!!!............. ....Una fulminea connessione dei miei neuroni mi fa intuire che forse quel bambino vuole dire ADHD...."  volevi dire ADHD?"

W. : "ecco si quello!....c'e' l'ha anche lui?"

B.B. : "Tu da chi hai sentito questa parola?"

W.: "Io ce l'ho. L'ADHD ...Sono malato"

B.B. : " Togli le scarpe e siediti qua vicino a me cosi' possiamo parlarne...."

E cosi' racconto la differenza tra una malattia e questa strana parola ADHD, mi faccio raccontare come si sente lui e cosa gli hanno detto....

Alla fine saluto un bambino sorridente che mi dice:

W. : "AHHHH adesso ho capito...sono un genio distratto che fa fatica a stare fermo...ma non sono malato!"

B.B. : "....ma io non ho detto che sei un genio... !"   ...dentro di me pero' un po' lo penso mentre guardo quegli occhietti neri che assorbono tutte le mie parole ed i miei gesti...

W. : "ehhh...ma lo so io che sono un genio..."


Io pero' non sono per niente sorridente dopo questa chiacchierata....mi ritrovo un mix di sensazioni che passano  dalla frustrazione alla tristezza, dalla delusione alla polemica ....ma alla fine cerco la critica costruttiva...o per lo meno ci provo...

Ad ogni modo questo e' l'esempio di cio' che che succede quando ad un bambino vengono fatte diagnosi "sulla sua testa", quando si parla di lui, di cio' che non va in lui , quando si dice che deve fare terapia...

Si parla di lui , davanti a lui ma senza parlare con lui....lui che e' il vero e diretto interessato...e che come ogni bambino assorbe come una spugna tutto, esce dalla stanza della dottoressa  tenendo  dentro di se' tutte quelle parole delle quali non capisce il significato...
E mentre e' in lista d'attesa per fare questa terapia dagli effetti miracolosi (..........) le parole iniziano a lavorare dentro di lui ed iniziano a diventare pensieri pesanti....fino ad arrivare al punto di scoppiare in una domanda che nasconde un grande senso di disperazione..... quando si ha il coraggio e le capacita' per dirlo.... spesso questi pensieri restano dentro ancorati ad un pezzo di cuore che piange di dolore...ed il bambino in questione diventa sempre piu' problematico e facilmente etichettabile ....e le "etichette sanitarie" sono tante...ce n'e' per tutti i gusti...ma qui sto scadendo nella polemica ed allora mi fermo...

Lascio a voi il resto....

Alla prossima volta,
bb

3 commenti:

  1. Conosco questi bambini che fin dalla prima seduta ci dicono "sono malato"...che rabbia!!!

    RispondiElimina
  2. Sì, è vero... "si parla di lui, davanti a lui ma senza parlare con lui...".
    Quanto fa male, cara Barbara.
    Le etichette fanno sempre male.
    Sonia

    RispondiElimina
  3. ...metto insieme i vostri due commenti e leggo:
    etichette = rabbia ....effettivamente mi ritrovo spesso a lavorare con la gestione della rabbia con questi bambini.....poi pero' devo lavorare io su di me per gestire la mia di rabbia...

    alla prossima,
    bb

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails